Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Monte San Biagio / Via Appia

Tugurio in fiamme a Monte San Biagio, perde la vita un senzatetto

Aveva acceso un fuoco per riscaldarsi e si è addormentato. Difficile risalire all'identità della vittima; l'incendio ha reso irriconoscibile il corpo. Proseguono le indagini della Polfer

Divampano le fiamme su una casa cantoniera a Monte San Biagio causando la morte di un uomo. Era il pomeriggio di ieri quando l’allarme è stato lanciato da un vigile urbano che viaggiava lungo la statale Appia, quando all’improvviso si è accorto del rogo che divampava sul tugurio.

Immediatamente sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri di Terracina e la polizia ferroviaria di Formia che per competenza ora segue le indagini.
Ci sono volute delle ore prima che i pompieri riuscissero ad avere la meglio sull’incendio. Ma sin da subito si era temuto il peggio.

Era noto a molti che quel tugurio era meta da tempo di senzatetto che trovavano lì un riparo di fortuna. E, dopo che le fiamme sono state completamente spente l’amara scoperta.

All’interno della casa cantoniera è stato ritrovato il corpo di un uomo. Da ore le forze dell’ordine stanno cercando di risalire all’identità della vittima, lavoro che risulta particolarmente difficile, sia per le condizioni del corpo reso irriconoscibile dalle fiamme sia perché sul posto non sono stati ritrovati documenti.

Tante le ipotesi che sono state fatte subito dopo il ritrovamento del cadavere, ma per ora gli agenti della Polfer di Formia non hanno voluto sbilanciarsi. Numerosi i clochard che frequentavano quello come tanti altri rifugi di tutta la provincia. Anche se dopo le prime testimonianze ed indiscrezioni, la vittima del drammatico incendio potrebbe essere Lucio Mastromattei, 56enne di Fondi che negli ultimi mesi era stato visto trovare rifugio in diverse case cantoniere della provincia, Ora il compito di identificare l'uomo spetta alla scientifica e al medico legale che sono ancora a lavoro in queste ore.

Non sembrano esserci dubbi, invece sulle cause dell’incendio che dovrebbe essere divampato per cause naturali. Secondo i militari, l’uomo potrebbe aver acceso il fuoco per riscaldarsi e poi essersi addormentato. Il piccolo fuoco, poi sarebbe stato alimentato dagli ammassi di indumenti coinvolgendo poi l’intera struttura che è andata completamente distrutta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tugurio in fiamme a Monte San Biagio, perde la vita un senzatetto

LatinaToday è in caricamento