Operaio cade dall’impalcatura, denunciato il titolare dell’impresa

I fatti nella mattinata di oggi a Santi Cosma e Damiano; il 63enne è accusato di aver violato norme in materia di “tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”. Per l’operaio una prognosi di 10 giorni

È accusato di violazione delle norme in materia di “tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Per questo un uomo di 63 anni, imprenditore edile di Santi Cosma e Damiano, è stato denunciato in seguito ad un incidente sul lavoro accaduto ad un operaio.

I fatti questa mattina a Santi Cosma e Damiano. Secondo i primi accertamenti eseguiti dai carabinieri, intervenuti sul posto insieme al personale della Asl di Latina, l’uomo, nella veste di Amministratore Unico della Società GEPAV, ha omesso di “verificare l’idoneità e la regolarità dell'impalcatura del ponteggio allestito per la ristrutturazione di una abitazione, tanto da provocare il cedimento di una tavola dell’impalcatura stessa sulla quale stava lavorando un operaio”.

Dopo la caduta l’operaio è stato trasportato presso l’Ospedale di Formia, dove gli è stato riscontrato trauma cranico commotivo e la contusione dell’anca sinistra, con una prognosi di giorni 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento