Incidenti stradali

Pasqua da dimenticare, quattro vittime in tre incidenti stradali

Stefania Ferrari ha perso la vita per un fuori strada in via della Stazione; nel giorno di Pasqua tre persone sono morte in due sinistri in via Sabotino

Pasqua di sangue nella provincia pontina. L’assurdo bilancio di queste festività parla di quattro vittime per incidenti stradali. Un dato che deve spingere a riflettere e ad intervenire concretamente affinchè tragedie come queste non debbano più essere raccontate.

È stato un fine settimana straziante che pesa come un macigno e che ha sporcato quello che doveva essere un periodo di festa e spensieratezza.

Nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 marzo, lungo via della Stazione, proseguimento di via Epitaffio, Stefania Ferrari ha perso la vita dopo essere uscita fuori strada. Tornava a casa dopo aver festeggiato i suoi 20 anni con le amiche. Una morte assurda che fa tornare alla memoria le tante vite spezzate su una strada ritenuta ad alta pericolosità dove sono tanti, troppi, gli incidenti mortali che si sono verificati negli ultimi anni. Solo dopo l'autopsia sarà fissata la data dei funerali.

Fino ad arrivare alla domenica di Pasqua. In due incidenti distinti avvenuti a distanza di poche ore 3 persone hanno perso drammaticamente la vita.

La mente non può che correre ora alla famiglia di Roberta Imperiali e Massimo Brunetti, marito e moglie deceduti in seguito allo scontro con un’altra vettura su via Sabotino. Il cuore della donna di 44 anni si è spento nonostante i vani tentativi dei sanitari del 118 di rianimarla; il compagno è morto nella mattinata di ieri all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove era stato ricoverato in gravi condizioni. Sotto shock i due ragazzi che si trovavano a bordo dell'altra vettura. Intanto dalla Procura è stato aperto un fascicolo per fare piena luce su quanto accaduto.

Dolore, disperazione, strazio nell’animo di chi conosceva la coppia; tanti i messaggi sul diario di facebook di Roberta Imperiali da parte di amici e parenti che ricordano la loro dolcezza, la loro allegria. Le amiche della donna ripercorrono così i tempi passati insieme, le passioni, le lunghe chiacchierate prima dell’ultimo saluto.

Un’ora prima del drammatico incidente in cui hanno perso la vita marito e moglie, sempre sulla stessa strada anche un cittadino di nazionalità romena è andato incontro al suo tragico destino mentre era in sella alla sua bicicletta. Anche lui percorreva via Sabotino quando è stato travolto e ucciso da una moto. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, per lui non c’è stato niente da fare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua da dimenticare, quattro vittime in tre incidenti stradali

LatinaToday è in caricamento