rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Incidenti stradali

Incidente in Colorado, i colleghi ricordano Marco Ricchi: “Un amico oltre che un professionista”

La Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali di Latina si stringe intorno alla famiglia del suo vicepresidente. Nardi: "Lo porteremo sempre nel cuore"

Un dolore immenso, devastante, misto all’incredulità: anche la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali di Latina si stringe intorno alla famiglia di Marco Ricchi, il suo vicepresidente, morto in un terribile incidente in Colorado mentre era in vacanza negli Stati Uniti. 

Marco Ricchi è stato investito da un Suv guidato da un uomo di 76 anni mentre stava facendo jogging lungo la Main Avenue a Durango. Con lui ha perso la vita nell’incidente anche un giovane di 23 anni. Mentre sono ancora in corso le indagini per chiarire quanto accaduto, per domani è prevista l’autopsia sul corpo del 48enne di Latina. Solo dopo la salma potrà fare rientro in Italia.

Sono attonito, sono senza parole – afferma commosso il presidente provinciale di Fiaip, Santino Nardi -. Quando sono giunte le prime notizie, peraltro frammentarie, non volevo e non potevo crederci. Con Marco non perdiamo solo un collega, ma un amico e un professionista stimato da tutti. Era conosciutissimo e non esagero affermando che Latina è rimasta sconvolta. Sempre attento, scrupoloso: ultimamente stavamo lavorando ad alcune sue idee per potenziare i servizi Fiaip. Un uomo, un professionista, un giovane padre esemplare: io, e tutti i colleghi, siamo atterriti”. 

“Sono ancora incredula, me lo vedo ancora davanti, con la sua simpatia, la sua irriverenza – commenta Mara Budelli, responsabile Fiaip per la formazione -. Poco prima di Natale parlava di questo viaggio con tanto entusiasmo, non vedeva l'ora di partire. E penso alla sua giovane famiglia, alla vastità della perdita. Non ci sono parole per descrivere il vuoto che lascia in tutti”. 

E anche per chi in Fiaip si occupa di comunicazione, Marco con la sua acutezza, profondità ed ironia – mai banale – era un vero punto di riferimento, una fucina di spunti, una fonte attenta e sempre disponibile. 

Sul suo profilo Facebook una pioggia di messaggi di amici e conoscenti e di quanti nella vita lo hanno apprezzato ha espresso le sue condoglianze alla famiglia. “Noi di Fiaip – conclude Nardi – lo porteremo sempre nel cuore. Ciao, Marco, corri veloce anche lassù, sorridi e, se puoi, proteggici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in Colorado, i colleghi ricordano Marco Ricchi: “Un amico oltre che un professionista”

LatinaToday è in caricamento