Si costituisce l'uomo che ha travolto e ucciso Massimiliano Zazzetti

Si è presentato questa mattina in Procura e ha ammesso di essere il responsabile dell'incidente in cui è rimasto ucciso il 54enne di Borgo Sabotino, il cui corpo è stato ritrovato ieri da un passante, riverso in un fosso lungo la strada

Si è costituito questa mattina l'uomo che ha travolto e ucciso Massimiliano Zazzetti, 54 anni, il cui corpo è stato trovato nel pomeriggio di ieri riverso in un fosso lungo la strada, nella zona di Borgo Sabotino. 

L'uomo, un 50enne, che abita nella stessa zona, poco lontano dal luogo dell'incidente, si è presentato questa mattina negli uffici della Procura di Latina accompagnato dai suoi avvocati, ammettendo di essere stato il responsabile dell'incidente.

Gli investigatori erano già sulle tracce del pirata, dopo l'acquisizione di alcuni filmati di un impianto di videosorveglianza installato vicino. L'uomo, ora denunciato a piede libero per omicidio colposo, è stato ascoltato dal pm Giuseppe Miliano ma a suo carico non è stato emesso nessun provvedimento restrittivo.

L'indagato ha raccontato di non essersi accorto di quanto accaduto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento