Incidenti stradali

Omicidio stradale, ministro Cancellieri: “Presto introdurremo il reato”

L’annuncio del ministro della Giustizia: “Entro gennaio porterò in CdM un pacchetto di norme sulla giustizia che conterrà anche l'introduzione del reato di omicidio stradale”. Soddisfatto Giovanni Delle Cave

Entro gennaio porterò in Consiglio dei Ministri un pacchetto di norme sulla giustizia che conterrà anche l'introduzione del reato di omicidio stradale". Con queste parole ieri il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, durante un’intervista rilasciata al Tg5, ha annunciato il suo impegno per l’introduzione del reato di omicidio stradale.

Interpellata telefonicamente il Guardasigilli ha confermato l'intenzione di procedere già a gennaio in questa direzione, con l'obiettivo di colpire "gli autori di questi reati, che sono gravi, per fare in modo che le vittime abbiano la giustizia che meritano. Spesso infatti le famiglie delle vittime si sentono offese nel loro dolore perché non hanno i riscontri che meriterebbero".

Due giorni fa aveva lanciato un appello al ministro della Giustizia anche il padre di Stella Manzi, la bambina romana di 8 anni coinvolta in un incidente stradale sulla Nettunense ad Aprilia la sera di Santo Stefano e deceduta due giorni dopo; l'automobilista ubriaco, sotto effetto di droga e senza patente, che ha causato lo scontro con l'auto in cui si trovava la piccola è stato arrestato lo scorso 31 dicembre

Soddisfatto il vice presidente dell’associazione familiari e vittime della strada, Giovanni Delle Cave, che in una breve nota che in una breve nota ha fatto sapere di attendere la convocazione “a breve dal ministro cui mettiamo a disposizione la nostra bozza di disegno di legge sull'omicidio stradale le nostre battaglie ci hanno dato ragione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio stradale, ministro Cancellieri: “Presto introdurremo il reato”

LatinaToday è in caricamento