Incidenti stradali Santi Cosma e Damiano

Muore sotto un carro di carnevale, processo per il conducente

La tragedia a febbraio dello scorso anno a Santi Cosma e Damiano: Mary Grossi, 25 anni, era finita sotto un carro durante la festa conclusiva del "Carnevale Campagnolo". Oggi il gip Iansiti ha disposto il rinvio a giudizio per un 33enne

Stava appendendo la targa della vittoria, ma era rimasta incastrata con un piede sotto il trattore: questa la ricostruzione della tragedia che lo scorso anno è avvenuta a Santi Cosma e Damiano durante il Carnevale Campagnolo.

Vittima una giovane ragazza, di appena 25 anni, Mary Grossi, che aveva partecipato agli allestimenti dei carri allegorici.

Questa mattina si è svolta l’udienza preliminare davanti al gip Nicola Iansiti che ha deciso di rinviare a giudizio il ragazzo che guidava il carro: G.I., queste le iniziali del 33enne dovrà affrontare un processo per omicidio colposo.

Comparirà davanti al giudice Artuso il prossimo nove giugno. Nel processo si sono costituiti parte civile i familiari della vittima.

Erano stati i carabinieri a ricostruire quanto accaduto la sera di quel tragico 17 febbraio: erano circa le 23 quando, in località Campomaggiore, si è verificato l’incidente fuori dal circuito del corteo. La ragazza si trovava vicino al carrello del carro che aveva vinto, per riporre la targa del trionfo.

Mary sarebbe rimasta incastrata e il 33enne che guidava il trattore che trainava il carro avrebbe avanzato, senza essersi accorto di quanto stava accadendo.

Inutili i tentativi di soccorso: al Dono Svizzero di Formia la 25enne era arrivata già priva di vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore sotto un carro di carnevale, processo per il conducente

LatinaToday è in caricamento