La morte di Moira Savastano, una tragedia assurda: i funerali nella chiesa di Santa Rita

La giovane, che viveva a Latina con i genitori e due fratelli, lavorava come commessa e studiava all'università

Moira Savastano

Lavorava come commessa in un negozio e studiava all’università Moira Savastano, la ragazza di 27 anni morta nella notta tra venerdì e sabato in un incidente stradale all’incrocio tra via del Lido e via Nascosa.

Sembra ormai certa la dinamica del sinistro nel quale la ragazza, che viveva a Latina con i genitori e due fratelli, ha perso la vita. L’auto sulla quale viaggiava di ritorno dal mare, dove aveva trascorso una serata in compagnia degli amici, ha urtato prima lo spartitraffico poi si è schiantata violentemente contro il muretto della rotatoria. Per lei non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo sotto gli occhi di un’amica che a bordo di un’altra vettura la seguiva di poco nel rientro a Latina. Di sicuro Moira non aveva bevuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri il medico legale, dopo avere effettuato un esame esterno ha restituito la salma alla famiglia per organizzare i funerali che si terranno domani 30 settembre  alle 15 presso la chiesa di Santa Rita. Grande il cordoglio per la scomparsa della ragazza e inevitabili le polemiche sulla sicurezza di quella rotatoria sulla quale c’è una fontana recintata da un muro di travertino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento