Auto precipita in un burrone: due agenti della penitenziaria salvano il conducente

I due uomini avevano appena terminato un turno di notte nel carcere di Latina ed erano liberi dal servizio

Tornando a casa dopo il turno della notte un sovrintendente e un agente scelto della polizia penitenziaria del carcere di Latina hanno salvato la vita a un uomo che era precipitato con la sua auto in un burrone. E' accaduto alle 9.30 di questa mattina, 21 gennaio, in località Prati nel comune di Roccagorga. I poliziotti, allertati da un agente della polizia locale che per primo si era accorto dell'incidente, sono intervenuti immediatamente mentre erano liberi dal servizio. Uno di loro, l'agente scelto R.C., senza pensare ai possibili rischi, si è avvicinato alla Lancia Y caduta nel burrone e con il cinturone della mimetica di servizio ha salvato la vita al conducente.

auto fuori strada 2-2-4

“Questa triste circostanza dimostra il ruolo delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria che anche liberi dal servizio sono impegnati, come le altre forze di polizia, a salvare vite umane”. Lo dichiara Alessandro De Pasquale, presidente nazionale del Sippe, che auspica una richiesta di encomio, da parte del direttore del carcere, per i due poliziotti che dopo un turno di notte massacrante hanno dato prova della loro professionalita. Questo valoroso gesto dimostra che nel penitenziario pontino ci sono uomini e donne al servizio del paese pronti a sacrificare la loro vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento