rotate-mobile
Incidenti stradali Minturno

Investita sull’Appia, Sara Sorgente muore in ospedale dopo 12 giorni di agonia

La giovane di 33 anni era ricoverata all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina; l’incidente nella notte tra il 6 e il 7 agosto. L’uomo che era alla guida dell’auto che l’ha travolta non si era fermato e poi si è presentato dai carabinieri

E' morta a quasi due settimane dal terribile incidente Sara Sorgente, la giovane di 33 anni originaria di Cellole, nella provincia di Caserta, ma residente a Scauri investita nella notte tra sabato 6 e domenica 7 agosto sull’Appia nella frazione di Minturno. Le condizioni della giovane erano apparse da subito estremamente delicate, ricoverata all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina il suo cuore ha smesso di battere nella giornata di ieri, venerdì 19 agosto. 

Troppo gravi le ferite riportate nel terribile incidente dalla ragazza che per dodici gironi in un letto di ospedale ha lottato tra la vita e la morte. 

L’incidete risale alla notte tra il 6 e il 7 agosto quando Sara, che era insieme ad un amico anche lui rimasto ferito, è stata investita all’altezza del chilometro 149 dell’Appia nel territorio di Scauri da una Fiat Panda guidata da un uomo di 44 anni anche lui della frazione di Minturno. Subito dopo il sinistro l’automobilista si è allontanato per poi presentarsi qualche ora dopo presso la stazione dei carabinieri. L'uomo venne affidato agli agenti della polizia stradale di Formia che intervenuti sul luogo dell’incidente per i rilievi stanno svolgendo ora le indagini. 

Il 44enne sottoposto agli accertamenti di rito era stato trovato positivo all’alcoltest e all’epoca denunciato per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza alcolica; ora, alla luce della tragica morte della 33enne per lui si prefigura il reato di omicidio stradale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita sull’Appia, Sara Sorgente muore in ospedale dopo 12 giorni di agonia

LatinaToday è in caricamento