Strage di Borgo Carso, sarà lutto cittadino. Oggi l'esame esterno

Eseguito l'esame esterno sui corpi di Gabriele Montecalvo e Kumar Rakesh, mentre per il giorno dei funerali il sindaco ha proclamato il lutto cittadino. Ancora gravi le condizioni dei due ragazzi feriti

Gabriele e Kumar (foto postata su facebook)

Iniziato intorno alle 14 di oggi pomeriggio al cimitero di Latina, è durato poco più di un'ora l'esame esterno sui corpi di Gabriele Montecalvo e Kumar Rakesh, i due giovani studenti di 19 anni che nel pomeriggio di martedì hanno perso la vita nel drammatico incidente a Borgo Carso durante la festa del Mak P 100.

Stamattina, infatti, il pubblico ministero Gregorio Capasso ha affidato l’incarico al medico legale Silvestro Mauriello, mentre ora sono stati disposti anche gli esami di laboratorio. La speranza è che gli stessi accertamenti possano fornire elementi utili al lavoro dei carabinieri per la ricostruzione della dinamica dell’incidente avvenuto intorno alle 16 quando i ragazzi si erano allontanati dal ristorante dove stavano festeggiando con compagni e professori.

Intanto restano gravi le condizioni degli altri due ragazzi di 19 e 21 anni che erano con Gabriele e Kumar nel Fiat Doblò al momento del terribile impatto.

Ancora da stabilire la data dei funerali dei due ragazzi, che si conoscerà probabilmente nella giornata di oggi; per quel giorno comunque, il sindaco di Latina ha proclamato il lutto cittadino. Il Comune esporrà le bandiere a mezz’asta mentre l’invito alle scuole, gli enti pubblici e agli esercizi commerciali è quello di osservare un minuto di silenzio.

Ma la stessa amministrazione ha anche deciso di mettere a disposizione degli istituti scolastici che ne faranno richiesta dei pullman urbani per accompagnare i gruppi di studenti nei luoghi dove viene festeggiato il Mak P 100.

Per lunedì 17 marzo, invece, l’associazione europea familiari e vittime della strada, tramite il suo vice presidente Giovanni delle Cave, ha organizzato una manifestazione di protesta per chiedere la messa in sicurezza delle strade. L’appuntamento è alle 10 in piazza del Popolo, con il corteo che poi si sposterà in piazza della Libertà con una delegazione che chiederà di essere ricevuta dal prefetto di Latina, Antonio D’Acunto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento