Incidenti stradali

Bimba morta sulla Nettunense, arrestato guidatore ubriaco e drogato

Arrestato dalla polstrada è piantonato in ospedale in attesa di essere trasferito in carcere. Senza patente, ubriaco e sotto l’effetto di droga il 26 dicembre aveva provocato l’incidente in cui è morta la piccola Stella

È stato arrestato dagli agenti della polizia stradale di Albano il giovane che nella sera del 26 dicembre ha causato l’incidente sulla Nettunense ad Aprilia in seguito al quale ha perso la vita la bambina di 9 anni Stella Manzi.

Il 21enne di nazionalità romena – D. D. le sue iniziali – al momento del frontale con l’auto in cui si trovava la piccola con la sua famiglia, era alla guida senza patente, ubriaco e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ora è piantonato dalla polizia stradale in ospedale, in attesa di essere trasferito in carcere.

Stella è morta sabato 28 dicembre all' ospedale Bambin Gesù di Roma, dove era stata ricoverata in condizioni disperate dopo l'incidente. Proprio ieri il padre aveva fatto appello al ministro Cancellieri segnalando che il romeno era solo "denunciato a piede libero e se ne poteva andare"

Con la sua morte, però, la piccola di 9 anni donando i suoi organi, ha salvato altri cinque bambini, tra cui una bambina vicentina di 11 anni ricoverata in pediatria a Padova, ha cui ha donato il fegato e permettendone il trapianto, indispensabile a farle superare una malattia metabolica enzimatica congenita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba morta sulla Nettunense, arrestato guidatore ubriaco e drogato

LatinaToday è in caricamento