Giovedì, 28 Ottobre 2021
Incidenti stradali Terracina / Strada Pantani da Basso

Ubriaco al volante, provocò la morte di Raffaele Vertolomo: condannato

Emessa la sentenza di primo grado nei confronti di Cristian Nechifor, che il 26 febbraio causò la morte del 35enne di Terracina e della figlia che sua moglie portava in grembo

Si è chiuso con una condanna a 8 anni di reclusione e un’ammenda di 120mila euro il processo di primo grado che vedeva imputato Cristian Nechifor, il rumeno di 32 anni che lo scorso 26 febbraio causò l’incidente stradale in via Pantani da Basso a Terracina nel quale persero la vita Raffaele Vertolomo e la figlia che sua moglie (salva per miracolo) portava in grembo.

Nechifor, al termine del processo svolto con rito abbreviato, è stato condannato per omicidio colposo. Accantonata invece l’accusa di omicidio volontario, chiesta e ottenuta in un primo momento dall’avvocato di parte civile. Il giudice Costantino De Robbio ha accolto solo parzialmente la richiesta di pena avanzata dalla pubblica accusa, rappresentata dal pm Gregorio Capasso, che aveva chiesto 14 anni di carcere per il 32enne rumeno.

Il tragico incidente stradale avvenne la sera del 26 febbraio scorso, quando Nechifor, alla guida di una Bmw, invase la corsia opposta sulla via Pantani da Basso e travolse la Smart su cui viaggiavano una coppia di coniugi di Terracina: Raffaele Vertolomo morì praticamente sul colpo, mentre sua moglie Margherita si salvò ma perse la figlia che aveva in grembo.

L’alcol test a cui fu sottoposto evidenziò immediatamente lo stato d’alterazione dell’uomo che causò l’incidente: Nechifor si era messo alla guida con un tasso alcolemico nel sangue cinque volte superiore al consentito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco al volante, provocò la morte di Raffaele Vertolomo: condannato

LatinaToday è in caricamento