Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca strada regionale Pontina

Rotonda con sottopasso sulla Pontina, Forte: “Chiederò fondi alla Regione”

Il consigliere regionale del Pd interviene sulla questione sollevata nei giorni scorsi da Marco Fioravante relativa alla messa in sicurezza dell'incrocio a raso tra la regionale 148 e viale Le Corbusier

Dopo la segnalazione del consigliere comunale Marco Fioravante, arriva l’interessamento anche del consigliere regionale del Pd, Enrico Forte per quanto riguarda la messa in sicurezza dell’incrocio a raso sulla Pontina, all’altezza di viale Le Corbusier, da sostituire con una rotonda con sottopasso.

“Chiederò all’assessorato regionale alle Infrastrutture di individuare le risorse necessarie per realizzare il sottopasso sulla Pontina all’incrocio con viale Le Corbusier, opera il cui iter si è del tutto bloccato a causa della mancanza di fondi” ha dichiarato Forte.

Il consigliere regionale del Pd fa riferimento all’Accordo di programma siglato tre anni fa tra l’Astral e il Comune di Latina che prevedeva una regolamentazione del traffico e la messa in sicurezza di quel punto della 148 all’altezza dell’ingresso nei quartieri Q4 e Q5.

“Quel progetto, fortemente voluto anche dall’allora presidente dell’Astral Titta Giorgi, - ricorda Forte - aveva l’obiettivo di rendere più sicura la Pontina attraverso la realizzazione di  un sottopasso con rotonda al posto dell’attuale incrocio a raso che, nonostante la presenza di un impianto semaforico, continua ad essere pericoloso anche e soprattutto perché in quel punto si concentra non soltanto il normale traffico veloce della statale ma anche quello locale dei residenti nei due quartieri nuovi che devono raggiungere il centro della città.

L’accordo con il Comune di Latina prevedeva che sarebbe stato quest’ultimo a sostenere il 40% del costo della realizzazione dell’opera, costo che ammonta a circa un milione e 131mila euro ma il progetto non è stato inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche, circostanza che rischia di far finire nel dimenticatoio un intervento fondamentale per la sicurezza stradale su un’arteria come la Pontina che risulta essere già troppo pericolosa e che quotidianamente sopporta un carico di traffico esagerato rispetto alle condizioni nelle quali versa: il sottopasso con rotonda convoglierebbe infatti fuori dalla statale tutto il traffico locale con indubbi benefici.

Secondo una stima effettuata dagli uffici tecnici del Comune di Latina come primaria contabilizzazione sarebbero necessari 500mila euro che non risultano essere stati inseriti nel Piano comunale. Nei prossimi giorni quindi - annuncia il consigliere regionale pontino – sottoporrò la questione all’attenzione del competente assessorato regionale e chiederò che vengano trovati, nelle pieghe del prossimo bilancio, i fondi necessari a rimettere in campo quel progetto sottolineando come si tratti di un’opera indispensabile non soltanto per il capoluogo pontino ma per tutti gli utenti della 148>.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotonda con sottopasso sulla Pontina, Forte: “Chiederò fondi alla Regione”

LatinaToday è in caricamento