rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
L'indagine della Finanza

False licenze Ncc, sequestri per un milione e mezzo di euro: perquisizioni anche a Latina

L'indagine della guardia di finanza del comando provinciale di Roma ha toccato tutte le province del Lazio e diverse città italiane

Un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del tribunale di Roma a carico di tre società cooperative e di 36 peersone che operano nel settore dei trasporti "noleggio con conducente". L'operazione è stata conclusa questa mattina, 12 luglio, dai finazieri del comando provinciale di Roma e l'indagine arriva a toccare anche la provincia di Latina e altre città italiane. 

Il provvedimento di sequestro ha ad oggetto infatti quote societarie e auto di grossa cilindrata immatricolate sulla base di falsi titoli autorizzativi, per un valore di circa 1 milione e mezzo di euro. La misura cautelare è l'epilogo di indagini avviate nel 2020 dalle Fiamme Gualle della compagnia di Fiumicino, che hanno consentito di scoprire un giro di produzione e commercio di false licenze per l'esercizio dell'attività di Ncc, riportanti l'intestazione di diversi Comuni italiani, spesso di piccole dimensioni, che non hanno trovato alcuna corrispondenza negli enti locali. Da questa mattina sono in corso perquisizioni nei confronti di diversi indagati nelle province di Roma, Latina, Viterbo, Rieti e Frosinone ma anche L'Aquila, Chieti, Milano, Varese, Alessandria, Perugia, Reggio Emilia, Brindisi e Trapani.

Secondo le ipotesi formulate, le società cooperative, con sede a Castelnuovo di Porto, Milano e Avezzano, dopo aver predisposto le false licenze mediante l’apposizione di fittizie attestazioni dei Comuni, le cedevano a soggetti conniventi a un prezzo inferiore, che veniva accreditato in maniera frazionata su carte prepagate intestate agli indagati. Inoltre, le autorizzazioni contraffatte sono state registrate alla banca dati dell’ufficio Mobilità di Roma Capitale per consentire l’accesso nella Ztl capitolina e poi utilizzate per l’immatricolazione delle autovetture per la destinazione appunto all'attività di noleggio con conducente presso vari uffici provinciali della Motorizzazione civile. Sono complessivamente 52 gli indagati, a vario titolo accusati di truffa, falso, sostituzione di persona, riciclaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False licenze Ncc, sequestri per un milione e mezzo di euro: perquisizioni anche a Latina

LatinaToday è in caricamento