Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Spari contro un migrante indiano, caccia al responsabile. Il sindaco: "Un vigliacco"

E' il terzo episodio in pochi mesi in provincia di Latina. Lo sconosciuto ha sparato dei colpi da un'arma ad aria compressa. Indagano i carabinieri

Cittadini indiani al lavoro nel giardino dell'ex tribunale a Terracina

Continuano le indagini dei carabinieri per risalire all'autore degli spari con un'arma ad aria compressa contro un migrante indiano di 40 anni. L'episodio  è avvenuto domenica sera a Terracina, lungo la Pontina, mentre l'operaio straniero percorreva la strada in sella a una bicicletta. Ha raccontato di essere stato avvicinato da uno sconosciuto a bordo di un'auto che ha sparato alcuni colpi. 

Lo straniero è riuscito a cavarsela con alcune abrasioni sull'addome che gli sono state medicate in ospedale, ma l'episodio, il terzo in provincia di Latina nell'arco di pochi mesi, ha destato allarme. Prima di Terracina si erano registrati episodi analoghi a Latina Scalo e poi ad Aprilia. Vittime sempre cittadini stranieri. In entrambi i casi i responsabili sono stati individuati dai carabinieri in brevissimo tempo: si trattava di ragazzi giovanissimi, alcuni addirittura minorenni. Ora le indagini sono scattate anche a Terracina. E intanto proprio ieri anche il sindaco Nicola Procaccini ha voluto commentare l'accaduto definendo il gesto "vigliacco". Su un post pubblicato su Facebook ha ricordato che "Pochi giorni fa, alcune famiglie di indiani hanno voluto piantare alberi e fiori nel giardino dell’ex tribunale, dove si è appena insediata l’Anagrafe comunale. Oggi un vigliacco ha sparato dei piombini contro uno di loro". Ed ha aggiunto: "Io oggi mi sento uno di loro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro un migrante indiano, caccia al responsabile. Il sindaco: "Un vigliacco"

LatinaToday è in caricamento