rotate-mobile
Cronaca

Il terribile racconto dopo l’aggressione: “Mi hanno dato fuoco mentre dormivo alla stazione”

I fatti in pieno giorno. La denuncia di un indiano di 42 anni, riuscito a fuggire. Trasportato al Sant'Eugenio, ha riportato ustione al torace e alle gambe

“Mi hanno dato fuoco mentre dormivo alla stazione”: è il terrible racconto fatto da un un indiano di 42 anni vittima di una aggressione avvenuta nei pressi dello scalo ferroviario Padiglione ad Anzio in pieno giorno. 

I fatti nella mattinata di ieri, venerdì 26 aprile, quando poco prima delle 9, secondo quanto raccontato da lui nella sua denuncia, l’uomo senza fissa dimora è stato avvicinato da ignoti che dopo averlo cosparso di liquido infiammabile hanno tentato di dargli fuoco mentre dormiva in un giaciglio di fortuna alla stazione. 

Il 42enne è riuscito comunque ad alzarsi e a fuggire salendo su un treno a bordo del quale ha raggiunto la stazione Villa Claudia dove è sceso chiedendo aiuto ai passanti. Soccorso da un'ambulanza è stato trasportato all'ospedale Sant'Eugenio in codice rosso, ma non in pericolo di vita; ha riportato ustioni al torace e alle gambe. 

E' stato lo stesso 42enne a raccontare quanto accaduto agli agenti del Commissariato di Anzio che hanno avviato le indagini. Elementi utili per risalire ai responsabili potrebbero arrivare dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il terribile racconto dopo l’aggressione: “Mi hanno dato fuoco mentre dormivo alla stazione”

LatinaToday è in caricamento