Cronaca

Infermiera aggredita al Goretti per evitare un furto, la solidarietà della Asl di Latina

Le parole della direttrice sanitaria Cavalli: “Un plauso e un ringraziamento speciale all’operatrice sanitaria che ha mostrato coraggio e forte spirito di dedizione all’Azienda mettendo a rischio la propria incolumità fisica”

“Un plauso e un ringraziamento speciale all’operatrice sanitaria che ha mostrato coraggio e forte spirito di dedizione all’Azienda mettendo a rischio la propria incolumità fisica”: queste le parole della direttrice generale della Asl Silvia Cavalli in merito all’aggressione subita da un’infermiera dell’ospedale Santa Maria Goretti.

Così la Direzione aziendale ha voluto manifestare la propria solidarietà all’infermiera in servizio presso il nosocomio di Latina, aggredita, mentre cercava di evitare il furto di un ricettario, da parte di un uomo, 54enne pregiudicato, in cura presso il Serd. dell’Azienda.

“L’Azienda - conclude la nota della Asl - mantiene alto il suo impegno nel garantire la sicurezza degli operatori anche grazie a un costante monitoraggio dei modelli organizzativi, a salvaguardia della tutela nei luoghi di lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiera aggredita al Goretti per evitare un furto, la solidarietà della Asl di Latina

LatinaToday è in caricamento