menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Coletta

Il sindaco Coletta

Primo giorno di scuola, il messaggio di auguri del sindaco Coletta agli studenti

Prima campanella oggi in alcuni degli istituti di Latina. Messaggio del primo cittadino ai ragazzi, con una citazione di Pertini: "I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo"

Sono iniziate oggi le lezioni per gli studenti di Latina. La prima campanella è suonata questa mattina, lunedì 12 settembre, negli istituti del capoluogo pontino così come del resto della provincia.

A poche ore prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, il sindaco di Latina, Damiano Coletta, ha scritto un messaggio agli studenti, agli insegnanti, alle famiglie e a tutto il personale ausiliario della scuola per augurare loro, a nome suo e dell’Amministrazione Comunale, un buon inizio d’anno.

IL MESSAGGIO DEL SINDACO COLETTA

I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo
Carissime studentesse e carissimi studenti, 
in occasione della ‘ripartenza’ dietro i banchi di scuola, prendo spunto dalle parole di Sandro Pertini per rivolgere un saluto affettuoso a voi ragazzi e a tutta la Comunità scolastica augurandovi, a nome mio e dell’amministrazione comunale, un nuovo anno all’insegna dei lavori della condivisione, della tolleranza, del rispetto.
E’ vero che i giovani hanno bisogno di esempi, aggiungo di buoni esempi e la scuola, intesa come vivaio di relazioni umane, può darne tanti. 
Vi auguro allora un anno scolastico di crescita, nutrita da momenti di scambio e confronto oltre che dalla conoscenza appresa sui manuali. Auguro buon lavoro ai dirigenti, ai vostri insegnanti, al personale amministrativo, che vivono la scuola facendosi spesso carico di disagi e problemi: voglio ringraziarli in anticipo, perché se la scuola funziona nonostante le criticità e i cambiamenti cui è chiamata a fare fronte, è grazie a loro, al coraggio e alla passione con cui affrontano ogni giorno l’impegno educativo.
Se è vero che la scuola ha un ruolo fondamentale nel formare la futyra classe dirigente, è vero pure che dovrà preparare voi giovani alle sfide del terzo millennio ma senza dimenticare i fondamentali della nostra cultura classica. 
Vi auguro, ragazzi e ragazze che tanta scuola vi serva per maturare la vostra coscienza, perché un giorno possiate essere cittadini rispettosi delle regole che sono alla base della convivenza. Cittadini liberi di scegliere, attivi e consapevoli”.

IL CALENDARIO SCOLASTICO 2016/2017

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento