Intasca i soldi dei bolli auto dei contribuenti, in un anno si impossessa di 180mila euro

Denunciato per peculato un uomo di 56 anni Formia che aveva gestito una delegazione Aci territoriale; incastrato da carabinieri e guardia di finanza. Disposto anche un sequestro preventivo per oltre 100 mila euro

Intascava i soldi dei bolli auto versati dai contribuenti: un uomo di 56 anni è stato denunciato a Formia con l’accusa di peculato

Ad incastrare l’uomo, che aveva gestito una delegazione Aci sul territorio formiano, sono stati i carabinieri e la guardia di finanza al termine di mirate indagini avviate in seguito alle numerose segnalazioni da parte dei cittadini e che hanno permesso di ricostruire l’intera e complessa vicenda nel giro di poche settimane. 

L’uomo, secondo quanto accertato, come spiegano i carabinieri in una nota, riscuoteva “regolarmente le tasse automobilistiche dagli ignari contribuenti, omettendo però di riversale alla Regione Lazio appropriandosene illegalmente”. 

Nell’anno 2014 il 56enne si era impossessato della considerevole somma di 179.493 euro. A seguito delle indagini svolte, il Tribunale di Cassino ha emesso nei confronti dell’uomo, un’ordinanza di divieto di dimora nel comune di Formia, disponendo anche un ingente sequestro preventivo di beni e/o somme di denaro - oltre 100mila euro - riconducibili all’attività delittuosa posta in essere dall’indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento