Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Pd: “Fanti non risponde alle interrogazioni? Ripresa da Calandrini”

L'annuncio del consigliere Alessandro Cozzolino, il quale fa sapere di una lettera di sollecito inviata dal presidente del Consiglio all'assessore per non aver risposto ad un interrogazione

Anche il presidente del Consiglio Nicola Calandrini ha sollecitato l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Latina che, a distanza di tre mesi, non ha ancora dato risposta ad un interrogazione del consigliere comunale del Pd, Alessandro Cozzolino, in merito alla questione del Consiglio dei Giovani

A darne l’annuncio è lo stesso Cozzolino che in una nota commenta quanto accaduto all’interno dell’amministrazione.

Come riportato dal consigliere del Partito Democratico, Calandrini nella sua missiva fa notare all’assessore Fanti che “In riferimento all’interrogazione a risposta scritta del primo agosto 2012, già trasmessa a codesto assessorato per gli adempimenti di competenza, si rileva che a oggi non risulta agli atti dell’ufficio del consiglio, che sia stato dato riscontro alla predetta interrogazione”.

Non abbiamo mai avuto risposta – commenta proprio Cozzolino – e se anche la presidenza del consiglio si muove per sollecitare la Fanti a dare seguito, si evince chiaramente che la situazione è di una gravità preoccupante”.

“Calandrini nella missiva firmata di suo pugno –continua il consigliere - ricorda all’assessore, richiamando il regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, che nel caso di interrogazioni che richiedano risposta scritta, essa viene data ‘nel termine di venti giorni dalla presentazione, ovvero dieci qualora l’interrogante richieda, motivandola, l’urgenza’. Quindi il presidente del Consiglio comunale di Latina ‘invita l’assessore, qualora non avesse già provveduto, a dare risposta scritta con cortese sollecitudine all’interrogazione in oggetto’”.

“Un bello smacco per l’assessore che aveva tentato di gettare fango sull’operato degli uffici comunali – commenta ancora il consigliere del Pd - e che con il suo atteggiamento di mancato rispetto delle regole svilisce il ruolo dell’opposizione, pregiudica l’operato del consiglio comunale  e danneggia la città”.

“Già in un’occasione il Pd è stato costretto a rivolgersi al Prefetto per chiedere il rispetto dei tempi di risposta alle interrogazioni  - conclude Alessandro Cozzolino – ci aspettiamo che ci sia maggiore rispetto delle istituzioni e della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd: “Fanti non risponde alle interrogazioni? Ripresa da Calandrini”

LatinaToday è in caricamento