Cronaca

Intimidazione al Centro Donna Lilith, solidarietà di Di Giorgi

Bottiglia incendiaria davanti una delle strutture usata dall'associazione che si occupa delle donne vittime di violenza proprio nella giornata dell'8 marzo. Il sindaco: "Auspico che venga fatta al più presto chiarezza"

L’inquietante episodio proprio nel giorno in cui si celebrava la Giornata internazionale della donna: una bottiglia incendiaria è stata trovata nella mattina di ieri davanti ad una delle strutture utilizzate dal Centro Donna Lilith di Latina, l’associazione che si occupa delle donne vittime di maltrattamenti e di violenza.

Tutto è accaduto nella mattinata di ieri quando alcune operatrici del centro hanno trovato la bottiglia, che non è esplosa, lanciando l’allarme alla polizia che ora sta indagando sul caso.

Solidarietà è stata espressa oggi dal sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, anche a nome dell’intera città e di tutta l’amministrazione.

“Esprimo la mia solidarietà ai dirigenti del Centro Don Lilith a seguito del grave atto incendiario di cui è stato fatto oggetto e di cui si stanno definendo i contorni – ha dichiarato il primo cittadino -. Il centro rappresenta una delle realtà sociali più importanti della nostra città che attraverso l’impegno e il lavoro di tanti volontari costituisce un punto di riferimento di grande valore per l’intera comunità di Latina.

Auspico che venga fatta al più presto chiarezza su questo episodio ed esprimo ferma condanna unita alla mia piena sincera solidarietà”.

Da anni infatti il Comune di Latina collabora proficuamente con il Centro Donna Lilith su diverse iniziative nel campo del sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazione al Centro Donna Lilith, solidarietà di Di Giorgi

LatinaToday è in caricamento