rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Il fatto

Investe due volte un giovane immigrato: arrestato per tentato omicidio con aggravante razziale

Le indagini dei carabinieri che hanno fatto piena luce sui fatti. L’uomo è stato portato in carcere

Ha investito due volte un giovane di 26 anni originario della Guinea: per questo un uomo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, aggravato dalla matrice razziale. I fatti, che hanno visto vittima un ragazzo ospite di un centro di prima accoglienza migranti ad Aprilia, risalgono all’estate del 2020 e le indagini sono state condotte dai militari della Stazione di Lavinio Lido di Enea, ad Anzio

Come ricostruito dai carabinieri, durante una serata del mese di luglio l'uomo alla guida della sua auto mentre percorreva Via Goldoni ha investito senza alcun motivo il 26enne. Subito dopo, mentre il giovane extracomunitario si stava rialzando per fuggire, il conducente della vettura ha eseguito un'inversione e lo ha investito nuovamente, lasciandolo a terra privo di sensi. 

Gli immediati accertamenti, basati sulle testimonianze raccolte nella zona e sulla visione dei filmati di videosorveglianza, hanno consentito di individuare l'autore del fatto poche ore dopo, mentre era ancora alla guida del veicolo utilizzato. Oggi, dopo i riscontri, i militari hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 33enne che al termine delle formalità di rito è stato portato nella casa circondariale di Velletri, dove dovrà scontare una condanna di quattro anni e quattro mesi. 

Nel frangente, i militari avevano denunciato in stato di libertà un altro giovane italiano, presente in auto durante lo svolgersi dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe due volte un giovane immigrato: arrestato per tentato omicidio con aggravante razziale

LatinaToday è in caricamento