“Io voglio integrarmi”: un centinaio di immigrati partecipano all’incontro ad Aprilia

La conferenza organizzata da Don Fernando Lopez, parroco della Chiesa della Resurrezione al quartiere Montarelli di Aprilia e responsabile diocesano della Fondazione Migrantes, insieme all’Anaspol-Polizie Locali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Un centinaio gli immigrati, provenienti dall’Asia, dall’Africa, dall’Europa orientale e dall’America Latina, che hanno partecipato alla conferenza organizzata da Don Fernando Lopez, parroco della Chiesa della Resurrezione al quartiere Montarelli di Aprilia e responsabile diocesano della Fondazione Migrantes, insieme all’Anaspol-Polizie Locali.

“Io sono un sacerdote e vengo dalla Colombia, quando sono con i miei confratelli sud-americani, dico loro ‘parliamo italiano’, perché è importantissimo che la prima barriera da superare sia quella di capirsi, la parola è il mezzo che Dio ci ha dato per comunicare, ma se noi immigrati continuiamo a parlare solo la nostra lingua, a frequentare solo quelli che parlano come noi, l’integrazione rischia di diventare un utopia. Se vogliamo vivere in Italia abbiamo il dovere di integrarci, rispettando le leggi e i valori di questo Paese e questo non significa assolutamente che dobbiamo perdere la nostra identità” ha dichiarato Don Fernando Lopez.

“Dopo aver fatto conoscere la nostra straordinaria Carta Costituzionale, grazie alla proiezioni di slides dedicate, abbiamo mostrato come gli italiani guardano gli immigrati: attraverso i mass-media e i loro comportamenti su strada e se vedono bivacchi, sporcizia, risse, prostituzione e leggono sui giornali furti, rapine e sfruttamento, si fanno un’idea dello straniero poco rassicurante, considerandoli un pericolo per la loro sicurezza. Se ci aggiungiamo poi la quasi completa mancanza di comunicazione e conoscenza reciproca, ci rendiamo conto che si è già alzato uno steccato e che tutto è diventato più complicato. Sta ora agli immigrati dimostrare che vogliono vivere in Italia rispettando le nostre leggi e i nostri valori” ha aggiunto, quale relatore della conferenza, Alessandro Marchetti, presidente nazionale dell’Anaspol-Polizie Locali e funzionario di Polizia Locale a Roma presso la Sezione di P.G. della Procura della Repubblica.

“Abbiamo terminato la Conferenza con una domanda rivolta agli immigrati, per stimolarne la riflessione - hanno concluso Don Fernando Lopez  e Alessandro Marchetti -: ma io voglio davvero integrarmi?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento