Cronaca Centro

Isola pedonale, Libere Idee: “Non vorremmo fosse un flop pilotato”

Il presidente dell'associazione Giansanti torna sull'"insuccesso" dell'esperimento della chiusura del centro al traffico e manifesta le sue perplessità sulla sospensione nel periodo dei saldi

Ha fatto tanto discutere nei giorni scorsi l’esperimento dell’isola pedonale a Latina. La chiusura del centro al traffico è stata avviata in pieno periodo estivo quando le stesse vie del cuore della città progressivamente si svuotano con i latinensi che preferiscono il refrigerio del mare al caldo afoso cittadino.

È stato un flop pilotato? Questo si chiede il presidente dell’associazione Libere Idee, Andrea Giansanti, che entra anche nel merito della decisione del Comune, su richiesta degli stessi commercianti, di sospendere l’esperimento dell’isola pedonale in coincidenza con l’avvio dei saldi estivi.

“La vicenda della chiusura al traffico del centro storico di Latina – esordisce il presidente di Libere Idee, Andrea Giansanti - ci amareggia perché ci troviamo a parlare di un fallimento annunciato. Non vorremmo che qualcuno, dalla mentalità retriva e incapace di vedere le opportunità che un'isola pedonale offre per il rilancio del commercio e per far rivivere il centro città, abbia artatamente pilotato questo flop, causando un grave danno alla cittadinanza e agli esercenti”.

“Il motivo principale del fallimento dell'iniziativa, infatti, sta nella sua scarsa pubblicizzazione, causata anche dalle resistenza che da molte parti si solo levate. Troppi latinensi non erano a conoscenza della chiusura al traffico del centro, e non ne hanno potuto usufruire. Inoltre aver attivato la sperimentazione nei fine settimana del periodo estivo, quando la gran parte della cittadinanza si riversa sul litorale, ha ulteriormente contratto le presenze”.

“Tutte le città italiane, da nord a sud, dalle più piccole alle più grandi, hanno un'isola pedonale chiusa al traffico sette giorni su sette, ventiquattr'ore al giorno. Rappresenta il salotto buono della città, il punto in cui si riversa la popolazione per passeggiare, prendere un aperitivo, fare acquisti”.

E proprio l'atteggiamento dei commercianti ha sorpreso il presidente di Libere idee. “Sono rimasto esterrefatto – prosegue Giansanti - alla notizia che i negozianti del centro hanno chiesto e ottenuto la sospensione della chiusura al traffico proprio nei primi giorni di saldi. Da Milano a Palermo, da Teramo a Sassari, proprio in coincidenza con l'avvio dei saldi le amministrazioni comunali attivano le isole pedonali nelle vie dello shopping, su precisa richiesta dei commercianti che sperano così di aumentare il volume di affari e contrastare la concorrenza di centri commerciali e outlet, caratterizzati proprio dall'assenza di traffico e dalla possibilità di passeggiare tra i negozi. Addirittura a Messina ci sono state aspre polemiche perché l'isola pedonale ha favorito i negozianti che affacciavano sulle strade chiuse alle auto, rendendo “di serie B” gli esercenti delle vie che non hanno beneficiato della chiusura”.

"Anche alla luce della situazione economica attuale faccio i miei migliori auguri ai commercianti affinché i saldi siano un successo, ma sono assolutamente convinto che questo avrebbe potuto realizzarsi con maggior probabilità se ci fosse stata l'isola pedonale”.

La chiusura al traffico del centro rappresenta un obiettivo da perseguire. “Mi auguro – conclude il presidente di Libere Idee - che il dibattito sulla vicenda abbia contribuito a far conoscere maggiormente l'iniziativa in città, e che i latinensi si riversino nelle vie del centro quando la chiusura al traffico sarà riattivata. Anzi, per rilanciare l'isola pedonale propongo di aspettare il secondo fine settimana dei saldi per fare acquisti, sperando che la sospensione dell'interdizione alle auto non diventi definitiva. Sono certo che molti cittadini desiderino poter girare per negozi senza l'assillo dello smog e del traffico, e sono altrettanto certo che l'isola pedonale sia un progetto caro a quanti vogliono riappropriarsi del centro storico, anche per rappresentare il senso stesso di appartenenza a una comunità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale, Libere Idee: “Non vorremmo fosse un flop pilotato”

LatinaToday è in caricamento