Arrestato per spaccio, denunciato l'amico che cerca di impedire ai carabinieri la perquisizione

Il 43enne sorpreso a vendere eroina a Itri e trovato con 1400 euro in contanti

I carabinieri della stazione di Itri hanno arrestato un 43enne con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato un amico che tentava di impedire la perquisizione per resistenza a pubblico ufficiale.

I militari, nell’ambito di servizi mirati a contrastare lo spaccio di droga, hanno sorpreso un uomo mentre cedeva poco più di un grammo di eroina ad un 30enne, anche lui di Itri. Quest’ultimo è stato segnalato all’autorità amministrativa per consumo personale di sostanza stupefacente mentre il 43enne, trovato in possesso di altri 7 grammi di eroina nonchè di una somma di denaro in contanti di 1400 euro, probabile provento di spaccio, è stato arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.4

Durante la perquisizione domiciliare l’arrestato era in compagnia di un 41enne, che ha cercato di bloccare l’accesso ai militari opponendo resistenza: così è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e segnalato all’autorità amministrativa perché trovato in possesso di 0,5 grammi di eroina. Il 43enne invece è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al lido di Latina: carabiniere si toglie la vita con un colpo di pistola

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina: in provincia sono 147 i nuovi casi. Altri tre decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento