Itri, miasmi e inquinamento: sequestrata la discarica abusiva di Calabretto

Ieri, 29 agosto, il blitz dei carabinieri forestali e della polizia locale sul terreno in cui sono stati scoperti cumuli di rifiuti

E' stato sequestrato, su ordine della Procura di Cassino, un terreno in località Calabretto, a Itri, utilizzato come discarica abusiva. Ieri, 29 agosto, il blitz dei carabinieri forestali e della polizia locale. Scattano i sigilli dunque su una discarica abusiva, estesa su un terreno di circa mille quadrati, che negli ultimi mesi è stata al centro di decine di segnalazione da parte dei residenti della zona e dai comitati di cittadini per miasmi e fumarole maleodoranti. In passato un altro terreno, nella stessa area, era già stato sottoposto a sequestro. 

calabretto-3

I sopralluoghi della polizia locale nei giorni scorsi avevano riscontrato la presenza scarti di materiali edili e anche guaine di asfalto. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici dell'Arpa Lazio per effettuare alcuni prelievi ed avviare le analisi per verificare lo stato di inquinamento dei luoghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento