Cronaca

“Giustizia per Karin”, striscioni a Latina firmati da CasaPound

CasaPound interviene sul caso della 26enne morta per un'appendicite: "Vogliamo giustizia per Karin e vogliamo che sia fatta subito"

Anche CasaPound interviene sul caso che ha sconvolto e più sta facendo discutere in questi giorni nel capoluogo pontino: la morte di Karin Dalla Senta, la giovane di 26 anni deceduta a causa di una peritonite, probabilmente generata da un’appendicite trascurata.

E mentre le indagini vanno avanti, nella notte sono comparsi, a firma di CasaPound e proprio davanti l’ospedale Goretti di Latina, striscioni con la scritta “Giustizia per Karin”.

Vogliamo giustizia per Karin – spiegano i ragazzi di CasaPound in una nota - e vogliamo che sia fatta subito, che vengano cioè identificate le cause e i colpevoli del decesso, lo dobbiamo sia a Lei sia alle migliaia di cittadini che si affidano al Goretti per avere garantite le cure; la sanità pubblica deve tornare ad essere un’eccellenza italiana, unico modo per garantire un giusto ed equo diritto alla salute”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Giustizia per Karin”, striscioni a Latina firmati da CasaPound

LatinaToday è in caricamento