L'Associazione Cosirè presenta il Laboratorio Autobiografico: #Raccontati

Appuntamento venerdì 18 marzo alle 18. Il laboratorio sarà gestito da due psicologi e proseguirà per 8 incontri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L'Associazione Cosirè presenta il Laboratorio Autobiografico: #Raccontati il 18 Marzo 2016 ore 18.00 -Strada del Piccarello,75

​Il laboratorio di scrittura autobiografica nasce dall'intenzione di ricercare un tempo per sé, per l'auto-ascolto e l'ascolto degli altri, per la raccolta di materia narrativa, che restituisca a ciascuno di noi la nostra storia e l'importanza di averne una.

Il metodo autobiografico è stato ripreso dai materiali di Duccio Demetrio, co-fondatore dell'Libera Università dell'Autobiografia e professore ordinario di Filosofia dell'educazione e di Teorie e pratiche della narrazione. Attraverso degli esercizi di rievocazione, ricostruzione e risignificazione degli eventi di vita, si raccolgono frammenti autobiografici per la costruzione di una trama e di una storia.

La trama è il modo in cui i fili, gli eventi della vita, si sono intrecciati tra loro costruendo una tela, un tessuto. La storia è la ricostruzione, narrazione sistematica degli avvenimenti più rilevanti della vita.
Il metodo autobiografico consente l'organizzazione di vissuti e significati all'interno di un intreccio connettivo. E' una pratica narrativa divertente per chi ama scrivere e raccontarsi, autoriflessiva e sorprendente per chi non ci ha mai pensato e pensa di non essere in gradi di scrivere e raccontarsi.

Con una serie di carteggi (8) si favorirà pertanto la sollecitazione della memoria rievocativa episodica, della ricerca di connessioni tra passato, presente, e progettualità futura.
Utilizzeremo il gruppo che si costituirà come contenitore che raccoglie ed ascolta le storie, come specchio riflettente, come strumento di convalida esistenziale e di riconoscimento della validità della storia di ognuno.

Lavoreremo sulla rievocazione, sul ricordo e sulla rimembranza con dispositivi che accorreranno in nostro aiuto.
Perché partecipare al laboratorio?
    -    Per avere una comprensione maggiore di noi stessi e della nostra storia.
    -    Perché scrivere ci aiuta a riordinare il caos della memoria, mettendo in ordine gli episodi e i ricordi.
    -    Scrivendo di noi, scriviamo della nostra famiglia e questo ci permette di sviluppare una maggiore sensibilità verso di essa.
    -    Perché ci permette di raccontare la nostra versione della storia e non quella raccontata da altri.
    -     Perché può essere un buon strumento di auto-terapia che consente di riportare alla luce schemi inconsci che possono bloccare l'evoluzione della nostra vita (perché ci troviamo a commettere sempre gli stessi errori o effettuare sempre le stesse scelte?).
    -    Perché si può parlare di sé e raccontarsi senza dover necessariamente mediare rispetto al racconto di altri: non occorre aderire ad un modello ritenuto “giusto".

Il laboratorio sarà gestito da due psicologi, inizierà il 18 Marzo e proseguirà per 8 incontri al termine dei quali avremo riscritto la nostra storia.

Per Info:
Dott.ssa Elisa Pappacena 329 8555208 e Dott. Gianpaolo Bocci 349 5246 138
info@coachingsistemicorelazionale.it

Torna su
LatinaToday è in caricamento