rotate-mobile
Cronaca Borgo San Michele

“Latina Pulita”, iniziativa del M5S contro il degrado urbano

Appuntamento domenica 10 maggio a Borgo San Michele: armati di guanti e buste dell’immondizia puliranno la frazione del capoluogo “per restituire ai cittadini ila fruibilità di un'area abbandonata a se stessa ed invasa da rifiuti"

Si chiama “Latina Pulita” l’iniziativa del Movimento 5 Stelle che ha come obiettivo la la cura e rassetto dei beni comuni.

Dopo i diversi appuntamenti dei mesi scorsi, con la pulizia dei parchi di via Via Veio e via Gran Bretagna o il “Duna Day” del 2013, questa volta l’appuntamento è per domenica 10 maggio al centro anziani di via Cardarelli a Borgo San Michele.

I cittadini si metteranno in moto per la pulizia della frazione alla periferia del capoluogo pontino. “Invitiamo simpatizzanti e cittadini interessati a partecipare con tutto il necessario (guanti e buste per l'immondizia) per restituire ai cittadini ila fruibilità di un'area abbandonata a se stessa ed invasa da rifiuti nonostante la presenza di attrezzature ludiche per i bambini” comunicano con una nota dal Movimento 5 Stelle.

DEGRADO A SAN MICHELE: LA DENUNCIA

“Purtroppo, sempre più spesso, associazioni e movimenti si devono sostituire all'inefficienza dell'amministrazione comunale che non è più in grado nemmeno di assicurare l'ordinaria manutenzione - commentano i grillini pontini -. Un quadro desolante figlio di appalti per la manutenzione del verde pubblico assegnati, sotto l'assessorato Cirilli, direttamente ad alcune cooperative mediante spacchettamenti al disotto dei 40 mila euro e con procedura "d'urgenza" che, come risultato, ha prodotto un aumento spropositato delle spese per il comune (da circa 375 mila a circa 2 milioni di euro).

Come sappiamo questa storia è all'attenzione della magistratura che, al riguardo, ha aperto un'inchiesta e sequestrato le relative determine comunali”.
“Una situazione che quest'anno l'amministrazione Di Giorgi non solo non ha risolto ma ha addirittura aggravato poiché la gara d’appalto, che era stata aggiudicata a fine marzo a una ditta di Formia (ovviamente un caso), è stata successivamente sospesa dalla commissione competente.

La conseguenza di questa sciatteria amministrativa è sotto gli occhi di tutti ed i cittadini, a maggio, sono costretti a non poter usufruire della maggioranza dei parchi cittadini a causa dello stato di degrado e di abbandono ormai generalizzato.

Latina è dei suoi cittadini concludono dal Movimento 5 Stelle -, siamo dunque noi i primi a doverla mantenere in condizioni decorose, ma questo non può essere utilizzato come alibi o soluzione da chi è pagato dalla comunità per garantire i servizi ordinari di un capoluogo di provincia che, invece, sembra più somigliare ad una borgata di periferia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Latina Pulita”, iniziativa del M5S contro il degrado urbano

LatinaToday è in caricamento