Cronaca

Abusi sessuali su una bambina di 9 anni, a giudizio il 79enne vicino di casa

Era stata la ragazzina a raccontare alla madre quanto accaduto: l'anziano deve rispondere di violenza sessuale aggravata dalla minore età della vittima

Dopo una lunga serie di rinvii è stato rinviato a giudizio il 79enne di Latina accusato di avere abusato sessualmente di una bambina di 9 anni affetta da deficit cognitivo e residente nel suo stesso condominio.

L’uomo, assistito dall’avvocato Antonio Pierro, è comparso questa mattina davanti al giudice per le indagini preliminari  del Tribunale di Latina Mario La Rosa accusato di violenza sessuale con l’aggravante che la vittima è minorenne.  A presentare una denuncia contro il vicino di casa era stata la madre della bambina dopo che la figlia le aveva raccontato di essere stata palpeggiata nelle parti intime e che, in una occasione, l'uomo si sarebbe anche spogliato davanti a lei. I fatti risalgono all'estate 2017.

L’accusa, rappresentata in aula dal pubblico ministero Daria Monsurrò ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio del 79enne che dovrà comparire davanti al terzo collegio penale il 16 giugno del prossimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali su una bambina di 9 anni, a giudizio il 79enne vicino di casa

LatinaToday è in caricamento