rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Minacce e botte alla nonna 90enne, il nipote in silenzio davanti al gip

Il ragazzo, arrestato per tentata estorsione e maltrattamenti, resta in carcere

Carcere confermato per Gianluca Cingolani, il 28enne arrestato nei giorni scorsi dopo avere violentemente aggredito la nonna 90enne che si era rifiutata di dargli denaro per droga e alcol.

Le urla dell’anziana aveva richiamato l’attenzione di un vicino di casa, in via Cerreto La Croce e l’uomo aveva messo in fuga l’aggressore e poi chiamato la polizia. Grazie alle informazioni raccolte gli investigatori erano riusciti a ricostruire una quadro familiare difficili con aggressioni ripetute sulla nonna da parte del nipote che ha qualche precedente per stupefacenti.

Questa mattina in carcere l’interrogatorio di garanzia da parte del giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota. Il giovane, che  è accusato di maltrattamenti e tentata estorsione, è rimasto in silenzio davanti al magistrato avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e botte alla nonna 90enne, il nipote in silenzio davanti al gip

LatinaToday è in caricamento