menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va in Questura per alcune notifiche e aggredisce gli agenti, arrestato per oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale

Protagonista della movimentata mattinata negli uffici della Polizia un 56enne di Latina con precedenti penali

E’ entrato in Questura in mattinata per delle semplici notifiche, ne è uscito in manette con le accuse di oltraggio, lesioni e minacce aggravate a pubblico ufficiale.  

Protagonista della movimentata mattinata un 56enne di Latina, V.I., pregiudicato, che negli uffici di corso della Repubblica ha costretto un equipaggio della Squadra Volante ad intervenire in aiuto dei colleghi: l’uomo era decisamente aggressivo e quando ha visto arrivare gli altri poliziotti ha cominciato ad inveire contro di loro. “Non fatemi perdere tempo….non sapete chi sono io” ha urlato mentre gli agenti lo invitavano a mantenere la calma.

Ma il suo atteggiamento è diventato ancora più aggressivo e offensivo: “Non ho pura di nessuno…adesso vi denuncio tutti, faccio uscire tutto sui giornali….mi avete rotto il c…..” e durante la fase  del fotosegnalamento presso gli uffici della Polizia Scientifica ha continuato a minacciare per poi scagliarsi contro un operatore della Squadra Volante che cercava di riportarlo alla calma, colpendolo con calci e pugni. Il poliziotto è dovuto ricorrere alle cure degli operatori del 118  avendo riportato nello scontro riportava ferite guaribili in 10 giorni.

Il 56enne a quel punto è stato arrestato per oltraggio, lesioni e minacce aggravate a pubblico ufficiale.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento