menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pestaggi del branco: attesa per gli interrogatori dei quattro giovani fermati dalla polizia

Tre giovani finiti ai domiciliari, un minorenne collocato in comunità. Nelle prossime ore saranno ascoltati dal giudice. Il sospetto è che possano avere agito anche altre volte con gli stessi metodi

Saranno ascoltati oggi dal gip del tribunale di Latina Mario La Rosa i giovani del "branco" destinatari di misure cautelari e ritenuti responsabili di aggressioni, pestaggi, minacce e tentate rapine consumati nella serata del 4 giugno scorso. Sono quattro al momento gli episodi contestati e ricostruiti dalle vittime e dagli agenti di polizia della squadra volante. 

Le aggressioni si sono verificate a distanza di pochi minuti in diverse zone del centro cittadino: da piazza Santa Maria Goretti a Piazza Dante e poi ancora viale Mazzini e via Emanuele Filiberto. In quest'ultimo caso le telecamere di un esercizio commerciale hanno immortalato l'intera scena in cui è ben visibile un uomo, fermato da tre dei ragazzi, e vittima di un violento pestaggio nell'indifferenza degli automobilisti di passaggio. Proprio grazie a quest'ultima denuncia e l'acquisizione dei filmati delle telecamere ha consentito di dare una svolta alle indagini e di accertare che i quattro, già condotti in Questura dopo l'episodio di viale Mazzini, erano responsabili anche di altre violenze analoghe avvenute nel corso della stessa serata. Le vittime hanno infatti riconosciuto i loro aggressori e sui quattro giovani ci sono ora gravi indizi di colpevolezza riconosciuti dal gip.

Baby gang in azione: il video del pestaggio in via Emanuele Filiberto

Secondo la ricostruzione i quattro, con un banale pretesto come quello di chiedere una sigaretta, accerchiavano le vittime di turno, le minacciavano e le picchiavano con violenza, anche utilizzando la cinghia dei pantaloni. Una violenza solo apparentemente finalizzata alla rapina, che in realtà in nessuno dei casi contestati è stata effettivamente consumata. Tre del gruppo sono incensurati, uno solo ha precedenti di polizia e uno del gruppo è ancora minorenne. Il sospetto della polizia è che il branco abbia già agito con gli stessi metodi in altre occasioni e per questo l'appello rivolto ad eventuali vittime è a denunciare gli episodi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento