menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baci e palpeggiamenti a una giocatrice minorenne, condannato un allenatore di Latina

I fatti risalgono al 2013, in provincia di Frosinone. L'uomo condannato a 14 mesi

Condannato a 14 mesi di reclusione, con sospensione della pena, per violenza sessuale. Si tratta di A.N., allenatore 33enne originario di Latina ma residente a Villa Santo Stefano. Come riporta Frosinone Today, la vittima è una giocatrice minorenne. I fatti risalgono al 2013, quando la ragazza aveva iniziato a giocare a calcetto per una squadra locale. L'aggressore era il suo allenatore. Capitava spesso che l'uomo si recasse a casa della giovane per accompagnarla sul campo. 

Un giorno l'allenatore l'aveva raggiunta a casa della nonna e lì, rimasto solo con lei, ha tentato di baciarla e palpeggiarla. Dopo questo episodio la giovane aveva presentato una denuncia e le indagini si erano concluse con un rinvio a giudizio e una condanna.

Il legale della difesa, l'avvocato Angelo Pincivero, ha già preannunciato che dopo aver letto le motivazioni della sentenza presenterà ricorso in Corte d'Appello. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento