Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Frattura Latina Ambiente, sfiduciare Bertuccelli: Mignano convoca Cda

All'origine la tardiva e casuale comunicazione al presidente della partecipata e al Comune di un decreto ingiuntivo di 800mila euro contro la società. Lunedì pomeriggio il Consiglio

Latina Ambiente sempre più nella bufera. Ma questa volta spirano venti di burrasca e la situazione sembra davvero critica.

Per lunedì pomeriggio alle 15 il presidente Giacomo Mignano ha convocato un Consiglio di amministrazione con all’ordine del giorno la sfiducia nei confronti dell’amministratore delegato della società partecipata, Valerio Bertuccelli.

La motivazione della drastica decisione risiede in una tardiva ed informale comunicazione al presidente stesso e al Comune dell’avvenuta notifica di un decreto ingiuntivo di 800mila euro a carico della società da parte di un presunto creditore.

“Tale fatto si ritiene di estrema gravità, vista l’avvenuta comunicazione solo in via informale e in grande ritardo da parte della “Latina Ambiente S.p.A.”, e considerato il notevole importo del decreto ingiuntivo, ma soprattutto in considerazione del fatto che tutto ciò è palesemente in contrasto con il lavoro svolto in questi mesi dalla nuova amministrazione, una complessa attività per ricostruire le posizioni debitorie della “Latina Ambiente S.p.A.” per circoscriverle e fronteggiarle nel rispetto delle regole senza procedere ad anticipazioni ma erogando solo somme relative a lavori effettivamente svolti – si legge in una nota del Comune -. Un lavoro quest’ultimo, avvenuto per garantire le maestranze e la qualità del servizio, nella massima trasparenza.

Ovviamente indignato il sindaco di Latina Di Giorgi per quanto accaduto, e promette di non restare con le mani in mano: “A fronte di tale situazione – afferma Di Giorgi – l’amministrazione sta predisponendo gli atti per convocare una assemblea della “Latina Ambiente S.p.A.”, per fare chiarezza su tale vicenda anche alla presenza del socio di minoranza. La posizione del Comune prosegue nella strada intrapresa fin dall’inizio, che è quella di tutelare esclusivamente gli interessi della città, senza posizioni di pregiudizio ma anche senza fare sconti a nessuno nella massima trasparenza, agendo sempre a carte scoperte e mettendo ognuno di fronte alle proprie responsabilità”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frattura Latina Ambiente, sfiduciare Bertuccelli: Mignano convoca Cda

LatinaToday è in caricamento