Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Latina Ambiente, scontro tra socio privato e Comune: Pd preoccupato

I consiglieri del PArtito Democratico, a fronte della frattura fra i soci, si dicono preoccupati per il futuro della gestione dei rifiuti a Latina

Preoccupazione per il futuro della gestione dei rifiuti a Latina. Questo lo stato d’animo dei consiglieri comunali del Pd all’indomani di quanto accaduto ieri durante l’assemblea della Latina Ambiente.

Durante la riunione è stato approvato il bilancio del 2011 con il solo voto favorevole del socio pubblico – il Comune di Latina -. Voto contrario del socio privato che di fatto ha aperto una frattura con l'amministrazione. Intanto questa mattina il sindaco Di Giorgi ha incontrato tutte le forze della maggioranza insieme alle quali ha ribadito la necessità di convocare un Consiglio comunale straordinario sul tema.

Confronto in Consiglio comunale a cui si dice pronto anche il Pd, il quale non ha nascosto preoccupazioni.

“Il gruppo consiliare del Partito democratico, nel ribadire la coerenza delle posizioni politiche assunte votando “no” nel 2006 al passaggio della gestione e della bollettazione della Tia alla Latina Ambiente e in seguito chiedendo a più riprese verifiche, accertamenti e non da ultimo lo scioglimento della società, impedito esclusivamente dal sopravvenire di diposizioni legislative che prorogavano i termini dei contratti in essere, manifesta una viva preoccupazione perché la liquidazione della società nelle condizioni che si sono create potrebbe rappresentare un danno economico e finanziario notevole per il Comune di Latina  e per la cittadinanza tutta” si legge in una nota.

“In questa situazione – dichiara il capogruppo del Pd Giorgio De Marchis – siamo pronti a sostenere il dibattito in Consiglio comunale nel più breve tempo possibile e domani in conferenza capigruppo annunceremo al presidente del Consiglio comunale la nostra volontà di tenere l’assise straordinaria sulla Latina Ambiente ben prima dei venti giorni previsti dal regolamento per le richieste che provengono dai consiglieri”.

“Quello che ci interessa sapere - sostengono tutti i consiglieri comunali del gruppo del Pd del Comune di Latina -, e che oggi non è possibile capire alla luce del furibondo scontro tra socio pubblico e socio privato, è il futuro della gestione del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Latina. In modo particolare sarebbe opportuno una volta per tutte che si dicesse chiaramente alla città quale è la quota di insoluto della bollettazione tia dal 2006 a oggi e soprattutto attraverso quali strumenti si intende recuperare il credito”.

“È doveroso infine sottolineare – concludono i consiglieri del Partito democratico - che la battaglia in campo tra socio pubblico e socio privato appare il frutto di uno scontro ideologico più che un confronto sulle tematiche amministrative e gestionali che interessano molto di più i cittadini costretti dal 2006 a pagare una delle tariffe più alte del nostro Paese”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina Ambiente, scontro tra socio privato e Comune: Pd preoccupato

LatinaToday è in caricamento