Cronaca

Mare torbido al lido di Latina, arrivano le analisi dell'Arpa Lazio: si tratta di fioriture algali

Il fenomeno è stato più volte segnalato negli ultimi giorni sul lungomare del capoluogo. I chiarimenti dell'assessore all'Ambiente Dario Bellini

Arrivano i risultati dell'Arpa Lazio sulle acque del lido di Latina, che in diverse occasioni in questi giorni sono apparse torbide e di colore verdastro. La segnalazione arrivata da molti bagnanti e operatori balneari ha spinto il Comune di Latina ad indagare e a fornire ora una spiegazione chiara ai cittadini. 

"Le alte temperature registrate in questi giorni, con punte anche di oltre 40 gradi all’ombra - ha spiegato l'assessore all'Ambiente Dario Bellini - hanno fatto esplodere tutto insieme il fenomeno delle fioriture algali che hanno quindi colorato le nostre acque di color verde. Il fenomeno di colorazione avviene alla stessa ora, tarda mattina, in quanto il cambio delle maree e delle correnti contribuisce a portare a riva il grosso di questa fioritura. Arpa Lazio ha garantito che le analisi sul nostro lungomare verranno effettuate a strettissimo giro come del resto vengono effettuate, nel rispetto della normativa nazionale, ogni mese durante tutta la stagione balneare".

"Il report di queste analisi realizzate fino ad oggi con una cadenza mensile -  continua l'assessore - ci riporta una fotografia più che positiva circa lo stato delle acque con dati sempre lontanissimi dalle soglie di attenzione. Per questo consiglio vivamente i colleghi politici di evitare allarmismi ingiustificati che nuocciono alla tranquillità dei nostri concittadini e alla sana economia del nostro mare in quanto le stesse analisi di Arpa Lazio (l’ultima realizzata il 27/7/2021 come di routine su tutto l’arco del lungomare del Comune in cinque punti distinti) evidenziano l’assoluta balneabilità delle nostre acque".

Quanto accaduto in questi giorni ha riproposto però il tema dei nuclei abitativi abusivi e degli scarichi. "Resta la necessità di sanare quelle situazioni di abusi - continua - come giustamente l’attuale amministrazione sta facendo grazie ad esempio alla costruzione del ponte Moscarello che permetterà di collettare dopo decenni i nuclei abusivi di Valmontorio al depuratore di Borgo Sabotino". Intanto, il Consorzio di Bonifica ha confermato che dalla scorsa settimana non ha dovuto effettuare nessuna apertura dell’idrovora di Capoportiere dalla quale transitano tra l’altro le acque del depuratore di Borgo Sabotino e le acque del lago Fogliano.

mare latina analisi arpa lazio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare torbido al lido di Latina, arrivano le analisi dell'Arpa Lazio: si tratta di fioriture algali

LatinaToday è in caricamento