Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Picchia un uomo per un debito di droga, Angelo Travali rinviato a giudizio per tentata estorsione

L'esponente del clan criminale pretendeva il pagamento di 40mila euro, prescritto invece il reato di lesioni. Processo a ottobre 2022

Era chiamato a rispondere di tentata estorsione e lesioni ma è stato rinviato a giudizio soltanto per il primo capo di imputazione essendosi prescritto il secondo.

L’imputato è Angelo Travali comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per un episodio che risale al marzo 2014 quando, per un debito di droga, aveva cercato di farsi consegnare dalla vittima 40mila euro e non riuscendoci l’avrebbe aggredita colpendola alla testa con un oggetto metallico e poi con calci e pugni.

L’esponente del gruppo criminale, assistito dagli avvocati Giancarlo Vitelli e Pasquale Cardillo Cupo, è comparso davanti al gip che a conclusione della camera di consiglio ne ha disposto il rinvio a giudizio per tenetata estorsione prendendo atto della prescrizione del reato di lesioni. Il processo davanti al secondo collegio penale inizierà il 27 ottobre 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia un uomo per un debito di droga, Angelo Travali rinviato a giudizio per tentata estorsione

LatinaToday è in caricamento