rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
LA SENTENZA

In auto con pistole con matricola abrasa, una condanna e un'assoluzione

Stefano Carocci, arrestato in viale Europa, ha scelto il rito abbreviato: per lui tre anni di carcere mentre Fabiola Fiore è stata prosciolta

E’ stato condannato a tre anni di carcere per possesso di armi illegali da sparo, munizionamento e ricettazione Stefano Carocci, il 40enne che a giugno dello scorso anno venne arresto con Pietro Finocchioro e Fabiola Fiore perché nell’auto sulla quale viaggiava c’era un vero e proprio arsenale. L’uomo, assistito dall’avvocato Adriana Anzeloni, è comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota per essere processato con il rito abbreviato così come la Fiore assistita dall’avvocato Padula. Il gup al termine della camera di consiglio ha condannato Carocci a tre anni e assolto la 30enne mentre Finocchiaro aveva già patteggiato una condanna a tre anni.

Quella sera i tre erano su un’auto che era stata fermata ad un posto di blocco dei carabinieri in viale Europa a Latina. All’interno della vettura erano stati trovate due buste della spesa contenenti una pistola calibro 45 con matricola abrasa, colpo in canna e caricatore inserito con 10 cartucce e silenziatore; una pistola Sauer 9x21 con matricola abrasa, caricatore inserito con 15 cartucce e dispositivo silenziatore, una pistola marca Glock calibro 9x21, anche questa con caricatore inserito e dieci cartucce, risultata provento di un furto denunciato a ottobre del 2019 ad Aprilia. Inoltre, all'interno di una custodia di plastica c’erano un caricatore con 10 cartucce 9x21, un altro con 10 cartucce calibro 45, un caricatore con 15 cartucce 9x21, una canna per pistola calibro 9x21. I tre erano stati arrestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con pistole con matricola abrasa, una condanna e un'assoluzione

LatinaToday è in caricamento