menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arsenale in casa di un insospettabile, la criminalità alza il tiro. Indagini in corso

Ieri l'arresto di un 31enne di Latina trovato con pistole, munizioni, passamontagna e una maschera da clown. Gli investigatori della Mobile scavano negli ambienti criminali del territorio

Un nuovo filone di indagine tutto da approfondire, per gli investigatori della squadra mobile, dopo il sequestro di un arsenale trovato a Latina in casa di un incensurato di 31 anni, Alessandro Maragno. All'uomo, in realtà sconosciuto alle forze dell'ordine, i poliziotti sono arrivati dopo un'attività info investigativa antirapina.

Monitorando gli ambienti criminali della città sono andati a colpo sicuro e nell'abitazione del 31enne hanno scovato una pistola Beretta calibro 7,65 modello 81 con matricola abrasa, munita di caricatore, 11 cartucce e un colpo in canna; un revolver Smith and Wesson con matricola abrasa, un silenziatore per pistola, un centinaio di cartucce per pistole di vario calibro e 10 coltelli. Sequestrate anche cinque pistole, replica di vari modelli, e anche passamontagna, tirapugni, armi bianche, un  taser e una maschera da clown. Materiale pronto per essere utilizzato nell'ambito di rapine e di azioni intimidatorie.

Il sospetto degli investigatori è che l'uomo custodisse le armi per conto di qualcuno o che negli ultimi tempi si fosse inserito in ambienti criminali emergenti e dalla spiccata capacità intimidatoria. Da questo episodio si indaga dunque per individuare il livello superiore e i contesti nei quali il 31enne si muoveva nel capoluogo.Ora le armi sequestrate saranno sottoposte ad esami balistici per comprendere se siano già state utilizzate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento