rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Latina

Estorsioni con metodo mafioso anche dal carcere: 15 arresti nel clan Ciarelli

Le indagini della squadra mobile sono state coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia. La squadra mobile ha ricostruito il potere criminale del clan

Quindici arresti per reati che vanno dall'estorsione alla truffa, dalla violenza privata al danneggiamento e alle lesioni, tutti aggravati dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolazione mafiosa. La nuova ondata di arresti è scattata a Latina a seguito di indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma che riguardano ancora il clan Ciarelli.

L'ordinanza di custodia cautelare si basa infatti sugli esiti di un'attività investigativa condotta dalla squadra mobile di Latina, che ha consentito di raccogliere elementi e riscontri sulle attività illecite commesse dai membri della famiglia Ciarelli nel 2010, proprio durante gli anni della cosiddetta guerra criminale pontina, quando il clan, insieme alla famiglia Di Silvio, si è reso responsabile di omicidi e tentati omicidi che hanno portato appunto i clan rom ad affermarsi negli ambienti criminali con il potere di intimidazione tipico delle organizzazioni di mafia.

Le indagini hanno poi evidenziato come lo stato di detenzione di molti appartenenti alla famiglia non abbia indebolito la capacità intimidatoria dei Ciarelli, che anche dal carcere hanno continuato a fare richieste estorsive nei confronti di imprenditori, commercianti, semplici cittadini, utilizzando vari social Network.

Tutti i dettagli dell'operazione

Operazione della polizia a Latina, 15 arresti - Il video

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni con metodo mafioso anche dal carcere: 15 arresti nel clan Ciarelli

LatinaToday è in caricamento