Botte e minacce alla figlia e al fidanzato: padre violento finisce in carcere

L'uomo, 70 anni, era già stato allontanato e gli era stato vietato di avvicinarsi alla ragazza

E' finito agli arresti un padre violento che ha aggredito e minacciato la figlia. L'ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia si è verificato nel capoluogo pontino, dove gli agenti di polizia sono intervenuti dopo la segnalazione di una lite in famiglia arrivata al 113. Quando i poliziotti hanno raggiunto il luogo indicato hanno notato un uomo che minacciava e cercava di colpire con dei calci una giovane donna, sua figlia. 

Le stesse minacce le rivolgeva al fidanzato della ragazza che era intervenuto per cercare di difenderla. Grazie all'intervento tempestivo delle pattuglie della squadra volante l'uomo è stato bloccato e condotto in Questura per essere identificato. Si tratta di un 70enne già noto per episodi analoghi. Lo scorso luglio l'uomo era stato sottoposto alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla figlia. 

La ragazza, in sede di denuncia, ha spiegato che le violenze e le aggressioni andavano avanti ormai da tempo e che a causa dei continui soprusi subiti la giovane era costretta a vivere in uno stato di soggezione e di paura. Per l'uomo si sono aperte questa volta le porte della casa circondariale di Latina per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e violazione della misura cautelare che era stata imposta nei mesi scorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento