Condanna definitiva per un incidente: per sfuggire al carcere si rifugia ad Al Karama

Un cittadino rumeno di 36 anni è stato rintracciato e arrestato nel centro di accoglienza di Latina dagli agenti del commissariato di Cisterna

Il centro di accoglienza Al Karama di Latina

Nel corso di mirati controlli per la prevenzione e il contrasto dei reati e per il rispetto delle prescrizioni relativa all'emergenza sanitaria in atto, nel corso della mattinata di oggi, 12 maggio, gli agenti della squadra volante hanno intensificato i servizi sul territorio e l’identificazione di soggetti già noti alle forze dell'ordine. Gli investigatori del commissariato di Cisterna hanno raccolto alcuni elementi indiziari sulla presenza di un cittadino straniero all’interno del centro di accoglienza Al Karama di Latina, nei cui confronti era stato emesso un ordine di carcerazione dalla Procura di Velletri per una condanna a 13 mesi di reclusione per i reati di lesioni colpose gravi ed omissione di soccorso in seguito a un incidente stradale. I fatti erano avvenuti a Nettuno nel 2015 e avevano coinvolto una giovane coppia e il loro figlio di appena 4 anni. 

È stato quindi immediatamente attivato uno specifico servizio di polizia giudiziaria, all’esito del quale è stato bloccato B.C., cittadino rumeno classe ’94, è stato rintracciato e arresto. Al termine delle formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento