Banda dei furti in manette: un'intera famiglia rintracciata e arrestata a Latina

Rintracciati e arrestati a Latina padre, figlio e cognato, sorpresi nel sonno dai carabinieri

Un'azione congiunta all'alba di domenica a Borgo Podgora da parte dei carabinieri della compagnia di Fano, di Latina e dell'8/o Reggimento Lazio, ha permesso di cogliere nel sonno i componenti di una banda specializzata in furti negli appartamenti.

In carcere sono finiti tre croati di origine rom, un nucleo familiare composto da padre di 37 anni, figlio di 21 e cognato di 33 anni. Gli arresti sono scattati su un ordine di custodia cautelare emesso dal tribunale di Pesaro. I tre sono accusati di aver messo a segno un furto in un appartamento abitato da una famiglia cinese il 14 ottobre scorso a San Sebastiano di Mondolfo.

In quell'occasione, grazie alla segnalazione di un cittadino, i carabinieri avevano proceduto all'arresto di un altro componente della banda che aveva la funzione di 'palo' mentre gli altri erano all'opera. L'uomo era comunque riuscito ad avvisare i compagni scappati nelle campagne dopo aver abbandonato l'auto e i documenti in un albergo di Fano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento