Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

Interrogato in carcere il 19enne arrestato nei giorni scorsi, il gip gli concede i domiciliari

Ha ottenuto gli arresti domiciliari il 19enne di Latina arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri dopo un inseguimento e trovato in possesso di circa 200 grammi di cocaina.

Il giovane, che deve rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, è stato interrogato in carcere dal giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota davanti al quale è scoppiato in lacrime. A conclusione dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto e si è riservato di decidere sulla richiesta di una misura cautelare più lieve presentata dalla difesa, poi a conclusione della camera di consiglio ieri ha accolto l’istanza e concesso al ragazzo gli arresti domiciliari.

Il 19enne, incensurato, era a bordo di un’auto quando, alla vista di una pattuglia dei carabinieri di Aprilia che gli intimava l’alt aveva invertito il senso di marcia e si era dato alla fuga. Ne era nato un inseguimento conclusosi dopo una decina di minuti quando, dopo averlo fermato, i militari avevano perquisito la macchina e trovato due etti di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • In auto con 30 chili di droga: corriere fermato a Terracina e arrestato

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento