rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Arrestato con cocaina e marijuana, il giudice gli concede gli obblighi di firma

L'interrogatorio del 41enne trovato in possesso di 70 grammi di sostanze stupefacenti oltre a bilancio e 460 euro in contanti

E' stato scarcerato e sottoposto ai semplici obblighi di firma il 41enne di Latina arrestato nei giorni scorsi dagli agenti della Squadra volante con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. C.E., queste le sue iniziali, assistito dall'avvocato Italo Montini, è stato interrogato questa mattinadal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese ed ha risposto alle domande spiegando che la droga in suo possesso era per uso personale.  

L'uomo era stato sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di 10 grammi di cocaina e circa 60 grammi di marijuana. Nel corso della perquisizione, oltre allo stupefacente, è stato inoltre rinvenuto e sottoposto a sequestro altro materiale relativo alla attività di spaccio: sostanza da taglio (mannitolo), due bilancini elettronici di precisione e prodotti per il confezionamento delle singole dosi destinate allo spaccio.

All’interno di un contenitore in ceramica c’erano inoltre 460 euro suddivisi in banconote da 10 e 20 euro, ad ulteriore conferma dell’attività illecita posta in essere.

A conclusione dell'interrogatorio il gip ha convalidato l'arresto e concesso come richiesto dalla difesa una misura meno pesante sostituendo gli arresti domiciliari con gli obblighi di firma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato con cocaina e marijuana, il giudice gli concede gli obblighi di firma

LatinaToday è in caricamento