rotate-mobile
Cronaca

Droga in auto e a casa: "E' per uso personale". Il giudice lo rimette in libertà con gli obblighi di firma

Processo per direttissima al 48enne arrestato ad Aprilia. Personalità dell’arrestato ed fatto idonei a giustificare una misura non detentiva

E’ stato fissato per il 21 ottobre prossimo il processo per direttissima del 48enne di Latina arrestato ad Aprilia per detenzione di sostanze stupefacenti ma nel frattempo gli sono stati concessi gli obblighi di polizia giudiziaria e revocati gli arresti domiciliari.

L’uomo, assistito dall’avvocato Alessia Vita, è comparso questa mattina davanti al giudice monocratico Enrica Villani alla quale ha dichiarato che la droga della quale è stato trovato in possesso era per uso personale. Il 48enne è stato fermato mentre era alla guida di un’auto dove i poliziotti hanno rinvenuto due involucri che contenevano cocaina: uno indosso, l’altro occultato all’interno dell’autovettura. La perquisizione della sua abitazione effettuata con unità cinofile ha portato al ritrovamento di marijuana, nascosta in una borsa termica e dell’occorrente per il confezionamento dello stupefacente. 

Nell’udienza odierna il giudice, dopo avere convalidato il fermo, ha ritenuto la personalità dell’arrestato ed il fatto idonei a giustficare l’applicazione di una misura non custodiale quindi ha concesso i soli obblighi di firma e rinviato il processo per i termini a difesa al 21 ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in auto e a casa: "E' per uso personale". Il giudice lo rimette in libertà con gli obblighi di firma

LatinaToday è in caricamento