rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

Tentato furto al distributore di benzina, dopo l'arresto ottiene i domiciliari

L'uomo è stato interrogato dal giudice e ha negato tutto. Era stato sorpreso con armesi da scasso a preso dopo un tentativo di fuga

Ha ottenuto gli arresti domiciliari l’uomo arrestato venerdì sera a Latina mentre tentava di scardinare un distributore automatico di benzina per rubare le banconote contenute all’interno.

A.D., queste le sue iniziali, è stato interrogato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese: assistito dall’avvocato Giovanni Codastefano ha risposto alle domande del magistrato e si è difeso negando il tentato furto e spiegando che stava soltanto fumando una sigaretta. Al termine dell’interrogatorio il giudice ha convalidato l’arresto e concesso all’uomo gli arresti domiciliari.

L’uomo era stato sorpreso dagli agenti della Squadra volante nei pressi della colonnina self service e alla vista della pattuglia ha tentato la fuga a piedi ma è stato raggiunto e bloccato. Gli investigatori hanno accertato che aveva scardinato lo sportello di protezione della cassa per recuperare il denaro ed è stato trovato in possesso di alcuni arnesi da scasso e di una striscia in plexiglass - munita ad una estremità di nastro biadesivo – che intendeva utilizzare per farvi rimanere appiccicate le banconote.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto al distributore di benzina, dopo l'arresto ottiene i domiciliari

LatinaToday è in caricamento