rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Colpo alla gelateria Treccioni: arrestati i due rapinatori, ma negano ogni accusa

In carcere per la rapina del 4 settembre sono finiti Carlo Peluso e Paolo Coppola, entrambi già noti

Sono stati arrestati e interrogati dal giudice per le indagini preliminari i due presunti responsabili della rapina aggravata messa a segno il 4 settembre scorso alla gelateria Treccioni di viale Nervi, a Latina. Si tratta di Carlo Peluso, 43 anni, e Paolo Coppola, 48. Secondo la ricostruzione i due uomini, arrivati a bordo di uno scooter, sono entrati nell'esercizio commerciale di notte, poco prima che la gelateria chiudesse, con il volto travisato da caschi integrali. Il primo ha puntato la pistola contro una delle due dipendenti, il secondo ha costretto l'altra dipendente a sdraiarsi a terra, con il volto rivolto al pavimento, e poi si è appropriato dell'incasso, che ammontava a poco meno di 2mila euro.

Una volta usciti dal negozio entrambi sono risaliti sullo scooter dileguandosi nella notte in direzione del centro Le Torri. Nelle ore successive alla denuncia da parte dei titolari, sono scattate le ricerche della polizia in tutta la zona, concentrate in particolare fra le case popolari vicine a viale Nervi. Gli investigatori sono partiti proprio dallo scooter, ritrovato poche ore dopo a poca distanza dall’abitazione dei due soggetti già noti alle forze dell'ordine. Hanno quindi ripetutamente suonato ai citofoni senza ottenere risposta, ma hanno notato una persona che si affacciava dalla finestra dell'androne, riconoscendo Carlo Peluso. A quel punto sono entrati nell'appartamento approfittando di una finestra lasciata aperta nella camera da letto. E in casa hanno trovato sia Peluso che Coppola. 

Durante la perquisizione dell'appartamento gli investigatori hanno rinvenuto un casco grigio da moto come quello utilizzato per la rapina, ma anche alcuni indumenti, come scarpe, calzini, un piumino e un cappello con visiera, indossati dai malviventi durante il colpo in gelateria. Le immagini estrapolate dai filmati delle videocamere di sorveglianza della zona hanno poi fatto il resto, costituendo una prova che ha portato il giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa a emettere nei giorni scorsi una misura di custodia cautelare in carcere per i due uomini. Entrambi hanno alle spalle condanne per possesso illegale di armi e reati contro il patrimonio. Durante l'interrogatorio di garanzia, Coppola, assistito dall'avvocato Moreno ullì, ha negato ogni accusa dichiarandosi del tutto estraneo alla rapina, e lo stesso ha fatto Peluso, assistito dai legali Sandro Marcheselli e Valentina Sartori, che ha fornito anche un alibi per quella sera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo alla gelateria Treccioni: arrestati i due rapinatori, ma negano ogni accusa

LatinaToday è in caricamento